Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Ethicom

Consulenza amministrativa

ANMIL intende attivare due percorsi distinti di servizi per le aziende:

  • consulenza amministrativa, per la gestione degli obblighi sanciti dalla Legge 68/99;
  • supporto all’inserimento lavorativo, per facilitare i processi di inclusione dei disabili in azienda.

La consulenza amministrativa si articola in diverse azioni

Numero verde
Il numero verde 800689914 è una linea diretta con gli operatori ANMIL, attraverso la quale è possibile avere chiarimenti sulle normative e fissare un appuntamento con un Consulente ANMIL.

Convenzioni artt. 11 e 14
La convenzione art 11 L. 68/99 è un contratto che Enti pubblici, Aziende private e Gruppi di imprese possono stipulare con la Città Metropolitana di Milano, quando devono assumere lavoratori con disabilità, come stabilito dalla legge. Stipulare la convenzione è facoltativo ma notevoli sono i vantaggi per l’azienda, che può inserire in modo mirato persone con disabilità attraverso percorsi graduali, scegliere i collaboratori nominativamente, accedere alle agevolazioni fiscali e ai contributi riservati a chi stipula la convenzione.

È inoltre possibile utilizzare lo strumento della convenzione tra imprese sociali (cooperative sociali di tipo B) e loro consorzi e i Servizi provinciali per il collocamento mirato disabili. Tali convenzioni fanno riferimento sia alla legge 68/99 art. 12 bis sia al D.Lgs. 276/03 art. 14. Entrambe le forme prevedono la possibilità per l’azienda in obbligo di affidare commesse di lavoro ad una cooperativa sociale. Tale commessa di lavoro è equiparata alle prestazione lavorativa di una persona con disabilità e consente all’azienda in obbligo di ottemperare per la durata della convenzione. Le persone con disabilità coinvolte sono “deboli”. ANMIL accompagna l’azienda nella procedura di inserimento dei dati sul portale.

Esoneri
L’esonero parziale dagli obblighi occupazionali può essere richiesto da parte delle aziende con più di 35 dipendenti che si trovino in una situazione che non consenta di occupare l’intera percentuale di disabili prevista dalla legge. La quota pagata dalle aziende per gli esoneri viene versata nel Fondo regionale per l’occupazione dei disabili. ANMIL aiuta le aziende negli adempimenti per l’invio delle pratiche.

Prospetto informativo
Il primo adempimento necessario per le aziende per accedere al sistema del collocamento mirato consiste nella predisposizione e nell’invio al Servizio provinciale del prospetto informativo, contenente le informazioni relative alla situazione occupazionale dell’azienda (numero di lavoratori dipendenti, numero e nominativi dei lavoratori disabili occupati, numero dei posti di lavoro e delle mansioni disponibili per i lavoratori con disabilità). ANMIL offre la sua consulenza nella gestione del processo.

COB
Le COB sono le Comunicazioni Obbligatorie di instaurazione, proroga, trasformazione, cessazione dei rapporti di lavoro, secondo i modelli unificati definiti dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, da parte di tutti i soggetti obbligati e abilitati. ANMIL, attraverso delega dell’azienda, può compilarle in sua vece.

Compensazione territoriale
I datori di lavoro con motivata richiesta possono essere autorizzati ad assumere in un’unità produttiva localizzata in una determinata provincia un numero di lavoratori con diritto al collocamento mirato superiore a quello prescritto. Le eccedenze compenseranno il minor numero di lavoratori con disabilità assunti nelle altre province in cui l’azienda ha sedi operative. Per ottenere la compensazione territoriale l’azienda deve presentare specifica domanda al Ministero del Lavoro. ANMIL mette a disposizione il suo know-how nella gestione di questo processo.

Incentivi
I vantaggi previsti per le aziende riguardano la possibilità di usufruire di:

  • agevolazioni fiscali e incentivi;
  • programmazione dei tempi di assunzione;
  • scelta nominativa dei lavoratori da assumere;
  • programmi di formazione e di tirocinio;
  • misure di accompagnamento da parte dei servizi accreditati per il lavoro;
  • contratti a termine;
  • tempi di prova più lunghi di quelli contrattuali.

Le aziende che assumono con contratti a tempo indeterminato persone con disabilità all’interno di convenzioni possono beneficiare di agevolazioni in proporzione alla percentuale di invalidità dei lavoratori disabili, nonché del rimborso forfettario delle spese necessarie all’adattamento del posto di lavoro.

È previsto per le aziende un contributo agevolativo per tutti i disabili assunti e in convenzione nelle seguenti misure:

  • incentivo di 3 anni del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali per tutte le tipologie di disabilità superiori al 79%;
  • incentivo di 3 anni del 35% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali per tutte le tipologie di disabilità con percentuale dal 67% al 79%;
  • incentivo di 5 anni del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali dal 46% per tutti i disabili intellettivi o psichici ANMIL offre consulenza e accompagna l’azienda nelle richieste di incentivo.

ANMIL offre consulenza e accompagna l’azienda nelle richieste di incentivo.

Disability Manager
I Disability Manager sono professionisti che lavorano nel campo della disabilità. In Italia, il loro ruolo ha trovato una prima legittimazione istituzionale nel 2009 grazie al "Libro bianco su accessibilità e mobilità urbana - Linee guida per gli enti locali" a cura del tavolo Tecnico istituito tra Comune di Parma e Ministero del Lavoro, della salute e delle Politiche Sociali allora guidato dal ministro Sacconi.

All’interno di un’azienda, il Disability Manager si occupa della promozione e tutela, per le persone con disabilità, delle tematiche inerenti la non discriminazione, le pari opportunità, la libertà di movimento e di cittadinanza, la vita indipendente e l’inclusione nella società, l’accesso all’informazione, l’educazione, la salute, il lavoro e l’occupazione, la partecipazione alla vita politica, pubblica, culturale e ricreativa.
ANMIL intende mettere in campo dei percorsi di formazione per Disability Manager all’interno delle aziende, al fine di promuovere una cultura di integrazione all’interno dell’ambiente lavorativo.

 

 

Regione Lombardia CittÓ metropolitana Fondazione Cariplo Formatemp Inail

ANMIL onlus Via F.lli Bressan, 21 20126 Milano - adlmilano@anmil.it

Informativa sull'uso dei cookie

Realizzato da Head&Hands